TRASPORTO AEREO | IL SOGNO DEL VOLO | ORGANIZZAZIONE DEI TRASPORTI | Contattaci | Links

Il Sogno del Volo

Annunci di Lavoro

Alla Conquista del Cielo

Il 17 dicembre del 1903 è la data che segna ufficialmente il principio del volo. L'ingegnoso veivolo dei fratelli Wright resta in volo per qualche centinaio di metri. In realtà già tre anni prima  Zeppelin realizzò un dirigibile con due motori a scoppio che rese possibili i primi viaggi sebbene con un sistema non particolarmente sicuro piuttosto lento e costoso.

Dove

Queste dunque le tappe fondamentali, gli esordi dell'affannosa ricerca  degli strumenti più adeguati per la conquista dei cieli. Un desiderio quello del volo probabilmente a ragione definibile come un impulso innato per l'uomo, uno sforzo appassionato che ha portato nella storia al susseguirsi di prototipi e nuove sperimentazioni per realizzare veivoli in grado di solcare i cieli nella maniera più veloce confortevole e sicura. I primi esordi dell'aviazione tuttavia non fecero particolari proseliti, le imprese ardite di coloro che sperimentavano i nuovi apparecchi erano per lo più considerate curiose ed interessanti e al pari di un'attività sportiva erano viste come iniziative adatte a coloro che erano alla ricerca di nuovi record da vantare
Lo scoppio della prima guerra mondiale invece avvicinò il volo al settore militare che sembrò finalmente cogliere l'importanza strategica in battaglia di un veivolo e cominciò a studiarne le possibili tecniche per utilizzarlo in battaglia. L'aviazione militare modificò e segnò dei notevoli progressi in campo aeronautico tanto che al termine del Primo conflitto mondiale, le tecnologie impiegate per la realizzazione degli aerei erano completamente rivoluzionate e se l'aspetto era pressocchè identico a quello dei primi modelli i motori erano enormente più potenti e le strumentazioni a bordo più precise. Con gli anni 20 l'aereo torna ad essere prettamente un mezzo civile ma dall'impiego sportivo prima e militare dopo si passa a concepirlo come un mezzo di trasporto e come tale le richieste sono quelle di mezzi dalle dimensioni più ampie che consentano il trasporto di merci e persone nonchè un aumento dell'autonomia di volo. In questa fase l'idrovolante sembra decisamente più funzionale dell'aereo, non necessita di piste ed è in grado di sfruttare gli spazi portuali già esistenti. Intanto gli anni 30' confermano i presagi diuna nuova guerra  ormai alle porte e dalla precedente esperienza ormai ogni dubbio è fugato circa il ruolo degli aerei in battaglia, ritenuti fondamentali per determinare l'esito degli scontri. In tal senso è bene precisare che l'introduzione degli apparecchi aerei ha rivoluzionato le metodologie di combattimento e conseguentemente è stato un incredibile impulso per la ricerca in campo tecnico con un evoluzione comprensibilmente accellarata dagli eventi storici. In questi anni nasce anche il radar anche in questo l'urgenza e l'importanza iniziale della scoperta fu prettamente bellica, rese infatti possibile intercettare gli attacchi aerei nemici.
Le nuove tecnologie raggiunte dall'aviazione miliare con la fine del secondo conflitto mondiale si resero disponibili all'avizione civile gli apparecchi impiegati durante la guerra furono adubiti a servizi civili e il mondo si trovò difronte ad aerei molto più grandi e veloci di quanto non potesse immaginare. Gli aerei utilizzati in battaglia per il trasporto dei soldati e delle apparecchiature divennero aerei per il trasporto merci e alcuni adibiti al trasporto passeggeri. Intanto la ricerca di modelli più grandi e più veloci era continua e a breve la propulsione ad elica avrebbe lasciato il posto a più moderne metodologie; sono gli anni in cui nasce il trasporto di linea come attualmente lo intendiamo. Nel 1949 il 27 luglio  In Inghilterra decolla il primo aereo di linea dotato di motori a getto. E' il periodo in cui fioriscono e si consolidano le grandi compagnie aeree nazionali e ben presto si evidenziano quali saranno e resteranno i grandi colossi dell'aviazione civile. Le rotte si moltiplicano e mentre la ricerca avanza e gli aerei rispondono a sempre nuove esigenze si cominciano a coprire le rotte intercontinentali e il mondo via via diventa più piccolo e sempre più raggiungibile in tempi insperati quando non inimmaginabili solo pochi anni prima.
Attualmente le tecnologie essenziali per il volo, come la propulsione e lo studio aerodinamico, restano quelle degli anni 70 mentre la ricerca si è mossa per migliorare gli aspetti legati al consumo di carburante, con un notevole sforzo volto ad un risparmio dei consumi e del livello di inquinamento; un risultato decisamente conquistato se si considera che i mezzi di oggi impiegano motori notevolmente più potenti rispetto agli anni 70, sicuri, decismente silenziosi e con la metà dei consumi. La tecnologia inoltre inoltre ha cercato l'impiego di materiali più leggeri nonchè di incrementare sempre di più il livello di comfort offerto ai passeggeri.
Fondamentale poi è stato l'apporto che all'avionica è derivato dallo sviluppo dei sistemi informatici. Oggi una parte fondamentale di funzioni a bordo sono svolte dal computer ed è inutile precisare che queste possibilità tecniche hanno rivoluzionato la gestione del volo da parte dei piloti coadiuvati in modo fondamentale dagli apparati informatici sia nella gestione del volo che nel controllo tecnico dell'apparecchio.

Navigare Facile
Visita i Nostri Portali
Siti Dove Compro Passatempi Food
Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio